Verdura

Peperoni di Capriglio

Az. Agr. Agrituristica Cascina Campora

"Il peperone di Capriglio, che è anche presidio Slow Food, è una qualità molto antica che si produce esclusivamente nel paese di Capriglio. Quando dico molto antica voglio dire che è una tradizione tramandata dai nonni dei nonni dei nonni: col tempo ci si toglie sempre il seme poi si va avanti. A Capriglio sicuramente ha trovato un terreno adatto, non troppo argilloso; non è che negli altri posti non viene, ma magari non si sviluppa in maniera uguale.

Ogni pianta fa 10-12 peperoni, quando va bene anche qualcuno in più. Come peso non tanto, circa 2 kg.

E’ un peperone piccolo, molto spesso, croccante e dolce. In cucina ci sono diversi modi per gustarlo: può essere fatto ripieno, al forno, è molto adatto per la peperonata. Nell’antichità, e ancora adesso, dopo la vendemmia si raccolgono gli ultimi peperoni (quelli senza nessun tipo di intaccamento) e si mettono sotto le vinacce in modo che in inverno si hanno i peperoni che vengono chiamati sotto vinacce. Si conservano molto bene.

Il peperone di Capriglio è la mia produzione di punta per quanto riguarda l’orticoltura. Per contrastare le cimici io non uso neanche i medicinali consentiti in agricoltura biologica; uso il metodo dei nonni, che a volte funziona a volte no, o meglio, a volte funziona bene, a volte meno, quando ci sono proprio le grosse invasioni".



Origine: Italia


Peperoni di Capriglio