Verdura

Topinambour

L'orto del Pian Bosco

"Il topinambur è una pianta conosciuta da secoli nelle nostre zone e da sempre ha integrato la dieta della gente di campagna. Il suo nome scientifico Helianthus tuberosus origina da due parole greche ”helios” (sole) e ”anthos” (fiore). Le piantine di topinambur sono infatti degli ottimi esempi di eliotropismo, cioè la capacità dei vegetali di orientarsi in direzione dei raggi solari.

Il tubero, nelle nostre zone, viene raccolto in autunno-inverno ed è un'ottima fonte di carboidrati complessi. Lo zucchero di riserva del topinambur è chiamato inulina ed è molto indicato per l'alimentazione di persone diabetiche, perché viene digerito lentamente e non provoca picchi nella curva glicemica.

Dal sapore delicato che ricorda il carciofo, il topinambur è ottimo crudo, tagliato a fette sottilissime e condito con olio e sale, ed è un ortaggio insostituibile da intingere nella bagna cauda piemontese. Si presta bene alla cottura per la preparazione di creme e di flan."



Origine: Italia


Topinambour