Latticini

Mozzarella

Mozzarella da Re di Antonio Copeta

\"Realizzo personalmente i nostri formaggi a pasta filata - spiega Andrea - mozzarelle e scamorze, partendo esclusivamente dal latte crudo delle nostre vacche. Un passaggio fondamentale per la loro realizzazione è rappresentata dall'acidificazione del latte.
In molti formaggi industriali l'acidificazione avviene addizionando il latte con acido lattico, malico o citrico.
Noi non impieghiamo additivi chimici, ma aggiungiamo al latte munto in giornata dei batteri mesofili che lo acidificano naturalmente.
Durante il periodo estivo, invece, quando la richiesta di questi formaggi è maggiore e la loro produzione diventa quotidiana, utilizziamo la tecnica del siero innesto, cioè aggiungiamo al latte una parte di siero della lavorazione del giorno precedente che veicola con sé i batteri che acidificano.
La coagulazione della cagliata dura circa una ventina di minuti e, al termine, se ne effettua la rottura fino ad ottenere dei granuli grandi come chicchi di mais e che si lasciano acidificare per un paio di ore. Il passaggio successivo è la filatura che viene fatta a mano dopo aver aggiunto alla cagliata acqua calda (80°) fino a farla fondere per poterne iniziare la lavorazione attraverso trazioni e allungamenti. Quando la pasta è stata filata adeguatamente viene plasmata della forma desiderata e, se necessario, posta in salamoia per la salatura.

\" Io - aggiunge Silvia - sono entusiasta dei nostri prodotti e della qualità che riusciamo a mantenere tutto l'anno. Le nostre scamorze hanno caratteristiche costanti di consistenza e sapore nonostante l'acidificazione della cagliata avvenga per fermentazione naturale\"

Modalità di conservazione: conservare in frigorifero a +4°C.

Mozzarella. Formaggio fresco a pasta filata.
Ingredienti: LATTE, sale, caglio.
Allergeni. Contiene LATTE.

Origine del latte: ITALIA


Mozzarella a latte crudo g 250