Frutta

Castagne Sarvaschine per ballotte

Az.Agr. L'Uberge di Dalmasso Dario

"Le castagne sono un prodotto storicamente importante per le nostre valli, negli anni '20 del secolo scorso le esportavamo addirittura negli Stati Uniti in quantitativi tali da far sì che gli americani, per indicare le castagne, usavano la parola "Cuneo".

Purtroppo i nostri castagni dal dopoguerra ad oggi sono stati colpiti da un flagello dopo l'altro. Negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale oltre il 90% dei boschi è stato colpito dal cancro corticale del castagno che ha decimato le piante, poi è stato il turno del “Mal d'inchiostro” patologia causata da due funghi la Phytophthora cambivora e la Phytophthora cinnamomi e per finire, negli anni 2000, la diffusione del cinipide del castagno (Dryocosmus kuriphilus ) ha fatto altre vittime.

I castagni hanno una vita di circa 400 anni per cui prima che le popolazioni si adattino alle nuove patologie occorrono decenni. Per questi motivi la produzione di castagne ha avuto un crollo negli ultimi lustri. Negli ultimi anni, grazie alla diffusione dell'insetto parassitoide del cinipede impiegato nella lotta biologica, la produzione di castagne ha ricominciato a crescere.

Le castagne della varietà "Sarvaschine" sono un tipo di castagna precoce che giunge a maturazione ad inizio autunno. Il nome deriva da Cervasca, paese vicino a Bernezzo. E' una castagna molto dolce e il sapore è persistente".



Origine: Italia


Castagne Sarvaschine