Casa, persona

La storia a fumetti del primo vino bio

Azienda Agricola Mario Torelli

Gianfranco Torelli, quarta generazione di una famiglia di viticoltori a Bubbio con la passione per la viticoltura biologica, la natura, l’arte e la storia.
Vent’anni anni fa, all’ epoca vicesindaco della cittadina langarola, Gianfranco diede il via alla delibera che certificò Bubbio come primo comune antitransgenico vietando gli ogm in tutto il territorio comunale.
Gianfranco conosce nel 2015 Roby Giannotti, cartoonist e designer savonese, dando vita non solo ad un rapporto di collaborazione ma anche ad una amicizia, basata su una comune visione della sostenibilità ambientale.
Nel libro i tre personaggi disegnati da Roby Giannotti (un grappolo d’uva, un bicchiere e una bottiglia bordolese) e i testi di Gianfranco Torelli racconteranno questa fantastica storia iniziata ben 200 milioni di anni fa con la loro macchina del tempo posizionata sulla collina di San Grato a Bubbio: una storia che va dalla deriva dei continenti via via fino all’arrivo dell’uomo, della vite ed alla produzione del vino, dagli antichi Liguri all’espansione dell’Impero Romano attraverso tutti i periodi della storia antica e moderna fino ai giorni nostri, per conoscere come è cambiato e si è evoluto nel tempo questo splendido angolo di Langa e come Gianfranco è arrivato a produrre il primo vino biologico d’Italia.


La storia a fumetti