Dolci, bevande

Torrone Canelìn

Paolo Porta Canelin

"Comincio a cuocere il torrone attorno alle 6. Dopo circa sei ore, quando ha la giusta consistenza, aggiungo le nocciole che prima ho tostato. Rimescolo e poi rovescio il torrone sul tavolo di marmo, in stampi di legno. Il torrone va tagliato quando è ancora tiepido, altrimenti diventa troppo duro e si spacca. I torroni tagliati rimangono a raffreddare sul marmo tutta la notte, al mattino li confeziono con carta paraffinata".


Ingredienti: nocciole Tonde Gentili di Langa, miele millefiori, zucchero di canna bianco, albume d'uovo.
Allergeni: UOVA, NOCCIOLE

Torrone Canelìn