Pane, cereali

Ravioles della Valle Maira

Gastronomia pasta fresca Ghio Aldo

"Queste "ravioles" sono una tradizione della Valle Maira e della famiglia di mio marito.
Le patate che utilizziamo le prendiamo qua vicino, finché ci sono, e poi compriamo le Bologna, comunque sempre e solo patate italiane. La ricetta delle "ravioles" cambia di volta in volta a seconda delle patate, dell’umidità, ma è soprattutto il tipo di patata che fa la differenza; noi usiamo una farina 00 biologica che prendiamo da un mulino di Cuneo.

Prepariamo gli gnocchi tutti i giorni, nel fine settimana di più: facciamo cuocere le patate al pomeriggio nel forno a vapore, già sbucciate, così rimangono belle asciutte, e poi le lavoriamo il giorno dopo; impastiamo patate e farina con l’impastatrice e poi li facciamo a mano perché la macchina fa solo gli gnocchi normali, noi da lì li allunghiamo e questa operazione si può solo fare a mano.

Come condimento suggerisco il Castelmagno, la panna o comunque una salsa di formaggi, oppure burro fuso e parmigiano."



Origine: Italia


Ravioles