Carne, pesce

Polpette di trota

Società Agricola San Biagio di Delia Revelli

"Ogni trota vive circa 2-3 anni prima di essere messa in commercio ed è alimentata con un'alimentazione calibrata in modo che il pesce non diventi mai troppo grasso. La pesca avviene nel corso dell'intero anno utilizzando delle reti, la trasformazione è tutta manuale, dall'eviscerazione alla filettatura.

Le nostre trote si possono mangiare crude in quanto vengono alimentate senza aggiunta di antibiotici: essendo pesci di acqua dolce non sono soggette al parassita ANISAKIS. Inoltre vengono confezionate nello stesso giorno della pesca, quindi sono freschissime.

Le polpette sono ottenute macinando a mano carne fresca pregiata della trota. Vengono aggiunte delle erbe aromatiche dell'orto essiccate che si sposano molto bene con il gusto delicato della trota. Possono essere cotte al forno, nella carta forno, con la sola aggiunta di un filo d’olio extravergine di oliva, in padella con l’aggiunta di pomodori freschi o salsa di pomodoro, in umido e fritte. Si possono gustare come aperitivo o secondo piatto con contorno di verdure".



Origine Italia


Origine: Italia


Polpette di trota