Secondi di carne

Tacchino marinato ai carciofi

Fai marinare il tacchino in una terrina con uno spicchio d'aglio tagliato a pezzi, una manciatina di sale grosso, 3 foglie di salvia e un rametto di rosmarino per circa un’ora. A parte prepara del brodo vegetale (metti a bollire in mezzo litro d'acqua una carota, una cipolla e un gambo di sedano). In una pentola fai soffriggere in poco olio extravergine di oliva 1 cipolla affettata sottilmente, aggiungi i pezzi di tacchino e falli rosolare bene da tutti i lati, poi versa 3 mestoli di brodo, copri la pentola con un coperchio e cuoci a fuoco basso. Dopo circa 20 minuti aggiungi 2 carciofi tagliati a spicchi e una macinata di pepe. Continua a cuocere per circa mezz’ora, aggiungendo eventualmente un altro mestolo di brodo. Prima di servire completa con una spolverata di prezzemolo tritato.

Cotechino con lenticchie

Metti le lenticchie in ammollo in acqua fredda per circa 2 ore. Buca il cotechino con una forchetta, mettilo in una pentola con abbondante acqua fredda e porta ad ebollizione. Abbassa quindi la fiamma e fai cuocere per almeno trenta minuti. Nel frattempo, in una casseruola con poco olio extravergine di oliva, fai rosolare alcuni dadini di pancetta con un trito di carota, sedano, cipolla e 1 foglia di alloro. Unisci quindi le lenticchie sciacquate, fai insaporire quindi ricopri con brodo vegetale e qualche cucchiaio di passata di pomodoro. Metti il coperchio e fai cuocere per almeno 30 minuti. Mescola di tanto in tanto e unisci altro brodo caldo, se necessario. A fine cottura elimina la foglia di alloro e regola di sale e pepe. Scola il cotechino, affettalo e servilo caldo su un letto di lenticchie.

Lesso di vitello Piemontese con carote e finocchi in insalata

In una pentola metti dell’acqua insieme con 1 carota, 1 cipolla, 2 gambi di sedano, 1 spicchio di aglio. Alza la fiamma e porta ad ebollizione. Aggiungi quindi la carne, il sale, e fai cuocere a fuoco medio per circa 1 ora. Scola la carne, falla raffreddare, poi tagliala a listarelle. Lava 1 finocchio e affettalo sottilmente. Pela 2 carote e tagliale a julienne. Condisci il tutto in un’insalatiera con sale, pepe, olio extravergine di oliva e succo di limone.

Fettine di vitello marinate

Metti a marinare le fettine di carne in un cucchiaio e mezzo di aceto, una cipolla, uno spicchio di aglio e 150 g di vino; lasciale riposare per una notte. Taglia a fettine sottili una cipolla e mettila da parte. Prepara un trito di prezzemolo, buccia di arancia, uno spicchio di aglio, due chiodi di garofano, mezzo cucchiaio di capperi, due filetti di acciughe e metti da parte. Togli la carne dalla marinata. Prepara all’interno di formine di alluminio uno strato di carne, una spolverata di trito e di nuovo carne e trito aromatico, facendo più strati, e aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva. Metti la carne in forno e lascia cuocere per mezz’ora a 180 °. Servi anche a temperatura ambiente con contorno di patate desiree arrosto.

Svizzere di coniglio alle cipolle

Fai un trito con 2 carote, 1 gambo di sedano, 2-3 cipolle, 1 spicchio d’aglio, 1 pizzico di peperoncino e fallo rosolare in una padella con poco olio extravergine di oliva e un cucchiaio di acqua. Versa quindi ½ bicchiere di vino bianco secco e fallo sfumare. Aggiungi ½ bicchiere di brodo vegetale e fai cuocere finché il sugo si sarà ristretto. Unisci le svizzere e falle cuocere a fuoco moderato girandole a metà cottura. Prima di servire cospargi con un trito di prezzemolo fresco.

Coniglio al latte

Lava il coniglio porzionato, asciugalo e avvolgi ogni pezzo in una striscia di prosciutto crudo tenendola ferma con uno stecchino. Rosola la carne in una padella con poco burro e olio extravergine di oliva. Quando sarà un po' colorita aggiungi 1 bicchiere di latte e regola di sale e pepe. Fai cuocere a fuoco basso per circa 1 ora. Nel frattempo sbuccia, lava e taglia a pezzetti 3-4 patate. Irrora il coniglio con vino bianco secco, unisci le patate e termina la cottura. Se il sugo risultasse troppo liquido, aggiungi un pizzico di farina.

Brasato al Dolcetto

Trita finemente 1 cipolla, 1 gambo di sedano e 1 carota. Metti il trito in una pentola dai bordi alti con un filo d’olio extravergine di oliva e 1 cucchiaio di acqua e fai soffriggere qualche minuto. Unisci quindi il brasato e fallo colorare bene da tutti i lati. Sfuma con circa ½ litro di Dolcetto e lascia che evapori. Aggiusta di sale, metti 1 foglia di alloro e 2 chiodi di garofano. Una volta che il vino si è consumato - ci vorranno circa 20 minuti - aggiungi 1 litro di brodo vegetale e fai cuocere coperto, a fuoco basso, per circa 2 ore. Trascorse le 2 ore fallo raffreddare nella sua salsa. Quando è completamente raffreddato, taglialo a fettine non troppo spesse e rimettilo nella pentola. Prima di servirlo fallo scaldare molto bene in modo che ogni fetta risulti ben intrisa nella salsa.

Coniglio al pomodoro, olive e funghi

Lava il coniglio porzionato sotto acqua corrente, asciugalo e insaporiscilo con sale e pepe; intanto prepara un soffritto con olio, cipolla, sedano, carote, salvia e rosmarino. Appena le verdure saranno colorite aggiungi i pezzi di coniglio infarinato, fai rosolare, quindi aggiungi un bicchiere di vino bianco; una volta che è evaporato versa 500 g di passata di pomodoro e fai cuocere a fuoco lento. Quasi a fine cottura aggiungi 100-150 g di olive nere e 100 g di funghi freschi puliti con un panno umido e tagliati a striscioline. A fine cottura spolverizza con prezzemolo e aglio tritato. Per accompagnare, puoi servire il coniglio con il riso.

Braciole in salsa di yogurt

Sistema le braciole in un piatto largo o una teglia, poi spolverizzale con il pepe, bagnale con il succo di 1 limone e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva. Lasciale marinare per 1 ora rigirandole spesso. Trita un misto di erbe aromatiche fresche o essiccate (menta, timo, maggiorana, basilico, dragoncello, prezzemolo) con uno spicchio d'aglio. Raccogli il trito in una ciotola e bagnalo con il succo di 1 limone; aggiungi 250 g di yogurt e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e mescola bene tutti gli ingredienti. Togli le braciole di maiale dalla marinata e cuocile in una padella antiaderente per 7-8 minuti per parte. Salale al termine della cottura. Disponi la carne su un piatto da portata e condiscila con la salsa di yogurt.

Pollo alle spezie con spinaci

Sbuccia 1 cipolla e affettala sottilmente. Lava e sminuzza grossolanamente gli spinaci. In un tegame con poco olio extravergine di oliva fai soffriggere la cipolla e 1 spicchio di aglio tritato quindi unisci il pollo porzionato, girandolo spesso per farlo dorare in modo uniforme. Dopo qualche minuto aggiungi ½ bicchiere di acqua, olio extravergine di oliva, una grattata di zenzero fresco, 1 cucchiaino di curcuma, un pizzico di peperoncino, una manciata di semi di cumino e di coriandolo, sale, pepe e infine gli spinaci. Copri con coperchio e fai cuocere a fuoco basso finché il pollo non sarà cotto. Servi in tavola ben caldo, adagiando i pezzi di pollo sul letto di spinaci e cipolle.

Pollo con pomodori

Prepara un trito di sedano, carota, cipolla, aglio, rosmarino e fallo rosolare in una casseruola con olio extravergine di oliva. Versa la gallinella porzionata e falla rosolare irrorando con un bicchiere di vino bianco. Regola di sale e pepe. Quando la carne ha preso colore, unisci 4-5 pomodori tagliati a pezzi e privati dei semi, oppure, se preferisci, della passata di pomodoro. Aggiungi un po’ di brodo vegetale e fai cuocere almeno 1 ora a fiamma bassa. Quindi alza la fiamma e togli il coperchio per fare restringere il sugo di cottura.

Scaloppine di vitello con cipolle rosse di Zerli

Infarina la carne. Taglia a fettine sottili 2 cipolle rosse di Zerli e falle insaporire in una padella con olio extravergine di oliva. Versa le fettine di vitello e falle rosolare da entrambi i lati. Regola di sale, irrora con una spruzzata di vino bianco, fallo evaporare e fai cuocere per circa 10 minuti a fiamma moderata. Versa sulle fettine una manciata di prezzemolo fresco tritato, qualche oliva nera e pomodori datterini tagliati a metà. Fai insaporire ancora qualche minuto e servi caldo.

Anatra al rosmarino

Lava l’anatra porzionata, tamponala con carta assorbente e disponila in una padella con olio extravergine di oliva e sale. Fai rosolare a fuoco medio, girando i pezzi di carne. Aggiungi quindi 2 rametti di rosmarino, 1 spicchio di aglio e sfuma con vino bianco secco. Copri la padella con un coperchio e fai cuocere, girando ogni tanto i pezzi di carne, in modo che risultino uniformemente rosolati. Irrora nuovamente con del vino bianco, aggiungi qualche cucchiaio di acqua e completa la cottura, scoperchiando la padella solo qualche minuto prima di servire per far rapprendere il sugo.

Costine di maiale al forno

Affetta finemente 1 scalogno e fallo appassire in una padella con 40 g di burro. Infarina 500 g di costine tagliate a pezzi e falle rosolare nella padella. Aggiungi 1 cucchiaio di semi di finocchio e sfuma con un bicchiere di vino bianco. Rigira velocemente e aggiusta di sale e pepe. Trasferisci le costine in una teglia dai bordi alti con il liquido di cottura e aggiungi un mix di aromi. Inforna a 180° per circa 25 minuti. Servile calde.

Spezzatino di agnellone al rosmarino

In una padella riscalda l'olio extravergine di oliva a fuoco medio quanto basta per rosolare la carne da tutti i lati. Trasferiscila quindi tra due piatti per tenerla al caldo. Nel frattempo abbassa la fiamma, aggiungi in padella 1 spicchio d'aglio e cuoci per qualche istante. Unisci 2 cipolle affettate sottilmente e falle cuocere per circa 10 minuti, finché saranno trasparenti. Trasferisci nuovamente la carne nella padella e aggiungi 2 rametti di rosmarino, sale e pepe. Irrora con vino bianco secco, alza la fiamma e lascia evaporare.

Cipolle di Zerli ripiene

Lava 12 cipolle senza sbucciarle. Taglia il fondo delle cipolle per far sì che stiano in piedi. Falle cuocere in forno in una teglia per 40 minuti a 160°. A parte prepara il ripieno tritando 2 carote e 2 coste di sedano, falli appassire con olio extravergine di oliva e una foglia di alloro, un rametto di rosmarino, un mazzetto di prezzemolo e poca cannella in polvere. Aggiungi 300 g di carne tritata di vitello Piemontese nel ripieno facendola cuocere a fuoco vivace per 5 minuti rimestando. Bagna con un bicchiere di vino rosso, abbassa il fuoco, copri la pentola e continua la cottura per circa mezz'ora (aggiungi eventualmente un po' di brodo vegetale). A fine cottura togli l'alloro e il rosmarino. Ammolla la mollica di una pagnotta in mezzo bicchiere di latte, frullala e aggiungila al composto freddo, con un uovo intero. Scava le cipolle con un cucchiaino: riempile col ripieno e finisci la loro cottura in forno per altri 10 minuti. Servile con un bagnetto verde o rosso.

Pollo al forno con melanzane

Lava il pollo porzionato e asciugalo con carta assorbente. Adagialo in una pirofila unta di olio extravergine di oliva, poi insaporiscilo con un pizzico di sale e pepe. Cospargi con un trito di erbe aromatiche a piacere (salvia, rosmarino, timo...) e con olio extravergine di oliva. Metti in forno caldo a 200° per circa 10 minuti. Nel frattempo lava una melanzana e tagliala a fette spesse, poi a dadini. Falla rosolare in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e 1 spicchio di aglio. Dopo qualche minuto aggiungi qualche cucchiaio di passata di pomodoro. Fai insaporire quindi adagiale nella pirofila con il pollo. Metti di nuovo in forno e porta a cottura per circa 30 minuti.

Asado di Sottile di Vitello Piemontese marinato (olio, carota, sedano, cipolla, aglio)

Metti le fette di Sottile in una teglia, precedentemente unta con olio extravergine di oliva e inforna a 220° C; falla cuocere per circa 20 minuti. Se preferisci puoi farle cuocere anche alla griglia, sempre per 20 minuti.

Coniglio in umido con le olive

Scalda 3 cucchiai di olio extravergine di oliva a fuoco medio e fai soffriggere 1 cipolla sbucciata e affettata assieme ad 1 foglia di alloro. Quando la cipolla è ben appassita, unisci 2 spicchi di aglio sminuzzato. Spingi il soffritto da una parte del tegame e fai rosolare i pezzi di coniglio su tutti i lati. Scegli un tegame piuttosto largo in modo da assicurare una cottura uniforme. Quando la carne è ben dorata, mescola e bagna con 3 dl di vino. Lascia cuocere per 10 minuti, quindi sala e pepa.

Insalatina tiepida di coniglio fritto

Disossa 800 g di coniglio, taglialo a  pezzetti e mettilo a marinare in 7 uova sbattute con sale e pepe. Pulisci e lava l’insalata, tagliala e lascia qualche foglia intera per guarnire il piatto. Scola il coniglio dall’uovo, passalo nel pangrattato e friggilo nell’olio extravergine di oliva bollente. Emulsiona 150 g di aceto di pere Madernassa o di mele con l’olio extravergine di oliva e regola di sale e pepe. Disponi il coniglio fritto su un letto di insalata e guarnisci con 300 g di cubetti di pomodoro.