Strangolapreti di bietole

Pulisci, lava e taglia a listarelle 300 g di bietole. Metti a bagno 500 g di pane raffermo tagliato a fettine in mezzo litro di latte intiepidito. Fai bollire le erbette in acqua bollente salata per un quarto d’ora. Scolale, strizzale e lasciale raffreddare. Trita insieme il pane con le erbette.
Impasta con il trito, un uovo e 500 g di farina, sala, pepa e aggiungi un po’ di noce moscata.
Forma delle palline della grandezza di una noce.
Sciogli 80 g di burro in un largo tegame e fallo imbiondire con qualche foglia di salvia.
Versa gli gnocchi, pochi per volta, in abbondante acqua bollente salata e appena affiorano scolali e mettili nel tegame con il burro. A cottura terminata, condisci gli strozzapreti con il formaggio grattugiato e pepe. Porta subito in tavola. 

Se utilizzi verdure biologiche prodotte in campo aperto percepirai maggiore intensità di sapore e riceverai tutta l'energia delle produzioni ottenute senza forzature, maturate nella loro naturale stagione.
"Un prodotto è sano quando per coltivarlo non si è provocato danno alla terra, nè agli animali, nè agli uomini" Sergio Rossi, Genova, Direttore del Conservatorio della Cucina Mediterranea.