Ricetta della settimana

Crema di broccoli e pecorino per primi piatti

Scotta per 5 minuti in acqua salata 300 grammi di broccoli (utilizza sia le cime che i gambi tagliati a rondelle). Lasciali insaporire in una padella con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e mezzo spicchio di aglio, aggiungi prezzemolo fresco tritato e lascia cuocere senza coperchio per 6 minuti. Volendo puoi ridurre tutto con un frullatore ad immersione oppure semplicemente puoi versare il condimento sulla pasta non del tutto scolata e aggiungere abbondante pecorino grattugiato girando per far amalgamare il tutto.

Foglie di borragine in pastella

 Prendi le foglie di borragine e disponici sopra un quadratino di Vallonetto ed un pezzetto di acciuga, poi chiudile delicatamente e infila uno stecchino; fai scaldare l’ olio extravergine di oliva e friggile fino a quando non saranno lievemente dorate. Prima di servirle, salale.

Pesto di cavolo Cimone o di broccoli

Lessa al dente 500 g di Cimone o di broccoli. Metti nel tritatutto con uno spicchio di aglio, un cucchiaio di pinoli e frulla facendo scendere l’olio extravergine di oliva a filo fino ad ottenere una crema. In una ciotola amalgama al pesto quattro cucchiai di Blu Cozie grattugiato. Cuoci il primo nell’acqua di cottura del cavolo Cimone (o dei broccoli) e condisci il piatto col pesto diluito nell’acqua di cottura.

Fritto misto alla Piemontese

Prepara il semolino portando ad ebollizione mezzo litro di latte con 200 g di zucchero e la scorza di mezzo limone grattugiata e aggiungi a pioggia 125 g di semola amalgamandola con la frusta.

Pasta fredda con verdure

A parte taglia a fiammiferi 4 zucchine, 4 carote e 4 patate e a tocchetti 200 g di asparagi. Rosola una cipolla tritata e cuocici insieme le verdure a fuoco medio mescolando spesso per 15 minuti circa. Spegni e lascia un po' raffreddare. Lessare la pasta e toglila dal fuoco quando è ancora al dente. Scolala, passala sotto l'acqua fredda e condiscila con poco olio perchè non si attacchi. Unisci le verdure, qualche fogliolina spezzettata di basilico e condisci ancora con poco olio e pepe.

Pollo allo yogurt con le mele

Prendi il pollo a pezzi , lavalo ed asciugalo con cura. Sbuccia una cipolla e tritala finemente. In un tegame scalda 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva, unisci la cipolla e rosola a fuoco lento per circa 3 minuti. Aggiungi i pezzi di pollo e cuoci a fiamma vivace per una decina di minuti in modo che i pezzi si coloriscano bene. Aggiusta di sale e pepe e bagna con un bicchiere di vino bianco secco. Non appena il vino sarà completamente evaporato, aggiungi lo yogurt e una foglia di alloro, copri e cuoci a fuoco dolce per 30 minuti.

Pollo alla cacciatora

Inizia la preparazione della ricetta pulendo il tuo pollo a pezzi, lasciagli la pelle che darà più sapore alla ricetta. Scalda 25 cl d’olio in una padella antiaderente e fai rosolare i pezzi di pollo da tutte e due le parti per circa 10 minuti finchè saranno dorati . A questo punto, aggiungi una cipolla tritata finemente e 2 spicchi di aglio , 2 coste di sedano e le due carote tritate , un pizzico di sale, il pepe ed il rosmarino lascia soffriggere il tutto per almeno altri 5 minuti.

Svizzere al gorgonzola

Fai sciogliere una noce di burro, cuoci le svizzere a fuoco vivo 6 minuti per parte.
Trasferiscile sul piatto da portata. Lascia raffreddare la padella, versa mezzo bicchiere di vino bianco secco e scalda; quando è evaporato della metà aggiungi 100 g di gorgonzola dolce e lascialo fondere a fuoco basso. Nel frattempo lava 500 g di spinaci, sgocciolali e tuffali in una casseruola con acqua salata in ebollizione.
Al primo bollore scolali e raffreddali sotto acqua corrente.
Strizzali leggermente e falli saltare nel burro.

Minestra di fave e cardi

Sgrana e lessa in acqua bollente salata 500 g di fave per una decina di minuti, poi passale al setaccio.
A parte, in una pentola di coccio, soffriggi uno spicchio di aglio con l'olio e versaci il passato di fave.
Pulisci 500 g di cardi, lessa le coste, tagliale a pezzetti, uniscile alle fave e allunga con del brodo vegetale caldo; cuoci ancora per 10 di minuti a fuoco lento, sala e pepa a piacere.
 

Cardi gratinati

Pulisci accuratamente 5 gambi di cardo, lavalo e cuocilo in acqua salata.
A cottura ultimata taglia i cardi della lunghezza di circa 5/6 cm.
Disponili in una teglia imburrata , coprili con una tazza di besciamella, spolvera con 50 g di grana rotta e qualche fiocchetto di burro e falli gratinare al forno a 180 gradi fino a doratura ultimata.
 

Pasta con pesto di spinaci e squaquero

Lessa 200 g di spinaci e dopo averli fatti intiepidire strizzali bene per farli perdere l’acqua di cottura, ora frullali nel mixer e aggiungi mezzo spicchio di aglio, 1 rametto di timo e maggiorana, 30 g di pinoli, 20 g di pecorino, sale e 0,5 dl di olio extravergine di oliva.

Polpa di vitello alle mandorle con olive

Metti la rolata di vitello alle mandorle a dorare in 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e una noce di burro in un tegame, possibilmente di terracotta o di ghisa, 1 cipolla tritata; lascia cuocere per 5 minuti. Quando la carne è ben dorata spolverala con 50 g di farina e cuoci per altri 5 minuti. Versa una tazza di brodo vegetale mescolando con cura, sala, pepa ed aggiungi un mazzetto di erbe aromatiche (1 gambo di sedano, qualche rametto di prezzemolo, una foglia di alloro e un po’ di timo fresco, legati assieme strettamente con del filo bianco).

Uovo in brodo affogato con finocchi

Per il brodo fa appassire 200 g di finocchi spezzettati in una pentola con l'olio; bagna con 5 litri di acqua e cuoci dolcemente per circa 40 minuti. Togli dal fuoco, fai riposare per 30 minuti e filtra piano con un colino fine: il brodo deve risultare trasparente.
Porta ad ebollizione in una casseruola 2 litri di acqua con l'aceto e poco sale e forma un vortice con l'aiuto di un cucchiaio; sguscia nel centro un uovo alla volta (per un totale di quattro) e cuocilo per 3 minuti a fuoco basso, poi scolalo con una schiumarola.

Risotto ai finocchi

Fai soffriggere mezza cipolla e due finocchi tagliati a fettine sottili. Aggiungi 350 g di riso e fallo tostare. Bagna quindi con un bicchiero di vino bianco, lascia evaporare e aggiungi un po’ per volta mezzo litro di brodo caldo.
Finisci la cottura e lascia riposare con una noce di burro e una manciata di parmigiano.
 

Dischetti di bietole fritti

Dopo aver ben lavato 500 g di bietole lessale, scolale, strizzale e tritale finemente.
Falle quindi rosolare in 50 g di burro, lasciandole asciugare bene, poi toglile dal fuoco e mettile in una ciotola: unisci 25 g di formaggio, 50 g di pangrattato e 2 uova frullate; aggiungi anche la un cucchiaio di farina, setacciata, in modo da non fare grumi; regola infine di sale e di pepe.
Mescola ripetutamente il composto per amalgamarlo bene.

Torta di spinaci e carciofi

Setaccia 300 g di farina sulla spianatoia, fai la fontana e versa tre cucchiai di olio extravergine di oliva, il sale e mezzo bicchiere scarso di acqua tiepida.
Impasta il tutto e lavora energicamente la pasta fino a che non sarà liscia e omogenea.
Raccoglila a palla, avvolgila con la pellicola e lasciala riposare per mezz’ora.

Pulisci 500 g di bietole e tagliuzzatele grossolanamente.

Nidi di verza

Prepara un impasto con 250 g di carne tritata, un uovo e 150 g di spinaci lessi; aggiusta di sale e pepe. Prepara alcune polpettine da avvolgere nelle foglie di verza.
Chiudi con uno stecchino ogni involtino e lascia cuocere i nidi in una teglia antiaderente nella quale avrai fatto imbiondire la cipolla.

 

Salsa di cavolfiore

Lava, spezzetta e lessa 200 g di cavolfiore in abbondante acqua salata. Scalda l'olio extravergine di oliva in una padella con uno spicchio di aglio; aggiungi il cavolfiore che avrai ridotto in poltiglia con una forchetta e fai cuocere la salsa per circa 5 minuti.

Timballo di cime di rapa

Taglia finemente due patate e sbollentale per 7 minuti. Fai passare in padella le cime di rapa con uno spicchio di aglio e olio extravergine di oliva. Imburra una terrina e passala con il pangrattato. Alterna uno strato di patate, uno di formaggio, uno di cime di rapa e termina il timballo con le patate. Inforna a 200 gradi per 10 minuti.

Maionese allo yogurt

Metti nel mixer 150 g di yogurt e 50 g di olio extravergine di oliva. Dopo aver inserito il mixer a immersione fino in fondo nel vaso, azionalo e quando la maionese comincia a montare tira su il mixer . Poi aggiungi un pizzico di sale, un pizzico di pepe e mezzo cucchiaino di limone. Monta il tutto ancora per un minuto. Assaggia e aggiusta, se necessario, con sale o pepe.