Le insalate di BioNovara

Data: 
6 June, 2017

 L'insalata scarola delle prossime settimane è frutto del lavoro dei ragazzi che coltivano gli orti del gruppo Abele a Montrigliasco, una frazione di Arona (No).  “Nel mese di marzo – ci spiega Paolo Montanari, agrotecnico dell'associazione di produttori biologici Bionovara - abbiamo trapiantato la scarola, la canasta, l'indivia e la lattuga romana in campi aperti su terreni pacciamati.

L'utilizzo del telo di amido di mais permette di conservare meglio il calore, trattiene l'umidità e contrasta la crescita di piante infestanti permettendo di ridurre il numero di interventi di sarchiatura.

Il freddo del mese di aprile da noi ha solamente causato un rallentamento dello sviluppo vegetativo delle piante facendoci posticipare la raccolta. Fortunatamente nelle nostre zone non si sono avute le gelate che hanno causato la perdita di interi raccolti in altre province.

La raccolta delle insalate di marzo proseguirà ancora per una quindicina di giorni. Per quanto concerne la scarola abbiamo effettuato altri trapianti successivi, quindi avremo raccolti per tutto il periodo estivo. Per le altre varietà, a causa della loro tendenza a fiorire più velocemente durante la bella stagione, riprenderemo la produzione all'inizio dell'autunno”.