Agricoltura nativa

Le zucche “stressate”

 

Un post condiviso da AgriSpesa (@agrispesa) in data:

In queste settimane abbiamo constatato che le zucche tendono a conservarsi peggio rispetto agli anni scorsi. Per capire la causa di questa anomalia abbiamo provato a sottoporre la domanda a due produttori delle nostre zucche.

Onestamente non saprei darvi una risposta esaustiva” - ha risposto Mauro - “probabilmente la causa va ricercata nella condizione di mancanza di acqua in cui sono cresciute le zucche quest'autunno. Ho notato anche io che le zucche Hokkaido che crescevano troppo esposte al sole marcivano direttamente in campo e non potevano essere raccolte. Probabilmente crescendo con poca acqua le zucche sono diventate più 'deboli' degli scorsi anni.”

Pur non essendo un grande esperto di zucche, penso che la causa della ridotta conservabilità di questi ortaggi sia imputabile alle condizioni in cui sono cresciute.”  - ha confermato Davide - “in questi giorni, dopo che le piogge delle scorse settimane hanno ristabilito l'equilibrio idrico dei terreni, abbiamo notato che molte piante (i kiwi in particolare) hanno iniziato ad emettere linfa dalle gemme come se fossero in primavera inoltrata. Un discorso analogo ipotizzo che possa essere fatto per le zucche. I frutti sono cresciuti con piante che, poco o tanto, stavano soffrendo di stress idrico, pertanto i loro tessuti non contenevano il giusto quantitativo di acqua (questo soprattutto per le zucche di grandi dimensioni come la Mantovana o la Marina di Chioggia). Con l'aumento dell'umidità ambientale o con la conservazione in frigoriferi privi di no frost probabilmente hanno assorbito l'acqua di cui abbisognavano e hanno accelerato i processi di maturazione. Un nostro conoscente esperto in questi ortaggi ci ha consigliato di conservare le zucche in un ambiente asciutto con temperature costanti fra i 6 e gli 8 gradi.  A tale scopo abbiamo destinato una cella frigorifera spenta.

Pubblicato da Redazione il 5 febbraio, 2018 - 14:18

Perchè un blog?

Per raccogliere la voce di tante persone che, come noi, hanno a cuore i temi dell’agricoltura, dell’ambiente, della salute.
Per conoscerci e costruire insieme possibili esperienze di economia sostenibile.
 

 

 


Bookmark and Share